Advertisement

In chiusura della XVIII Legislatura che mi ha visto ricoprire la carica di Senatrice della Repubblica mi trovo mio malgrado costretta a fare delle precisazioni in merito a quanto leggo e sento in questi giorni sulla stampa poiché ci sono candidati paracadutati nella Sibaritide, e in generale in Calabria, che provano a mettere il cappello su tutta una serie di risultati e interventi ottenuti e fatti da me nel corso di questi quasi cinque anni di alacre lavoro svolto per il nostro territorio tra Roma e, appunto, la Calabria.

Un esempio su tutti è rappresentato da quanto stanno cercando di fare deputati (ri)candidati nel collegio uninominale Calabria 01 Corigliano-Rossano i quali non hanno mai mosso un dito per questi territori ma, pur di accaparrarsi qualche voto, hanno cercato di far passare il concetto che è grazie al lavoro svolto da loro in commissione Trasporti alla Camera che oggi abbiamo il Frecciargento Sibari-Bolzano sulla ferrovia jonica.  Il dossier del Sibari-Bolzano via Roma Termini, infatti, non è mai transitato in commissione Trasporti, né alla Camera e né al Senato. Me ne occupai personalmente presentando un progetto che io stessa mi ero fatta sviluppare da un mio tecnico di fiducia a Trenitalia, al Ministero dei Trasporti, al professore Roberto Musmanno allora assessore regionale ai Trasporti in Calabria. Di fronte alla bontà del progetto e a tutti i dati incontestabili contenuti in uno studio di fattibilità che avevo commissionato si è avviato un percorso istituzionale (molte e troppe volte complicato ed osteggiato e che solo la mia determinazione e la mia testardaggine è riuscito a portare a buon fine) che, dopo un anno di assiduo lavoro, ha portato all’istituzione del Frecciargento sulla fascia jonica che allora versava nell’isolamento più totale abbandonata sia dalle istituzioni che dai politici.

Advertisement

Come accennavo altrove, purtroppo, dal febbraio 2021 il “sistema” dei partiti si è ricompattato (anche grazie alla metamorfosi del M5S) ed è diventato sempre più potente fino alle attuali elezioni e alle nuove candidature attraverso le quali i vecchi partiti, che hanno usato a loro uso e consumo pezzi della nostra Nazione, stanno ricostruendo la rete legata ai centri d’interesse e alle lobby onde evitare che cittadini liberi ed onesti possano ritornare nelle istituzioni e portare la voce di chi voce non ha.

Colgo l’occasione per fare ai cittadini un resoconto di tutto il lavoro fatto in questi anni sia sulle questioni da me trattate, sia su quelle sbloccate ma lasciate in sospeso per l’improvvisa caduta del Governo e che sono ormai avviate alla risoluzione. Mi riferisco in particolar modo alla questione dello sviluppo del Porto di Corigliano-Rossano (delle procedure di delimitazione ed incameramento e sistema di alaggio e varo – necessario e non più procrastinabile – ai pescatori della storica marineria di Schiavonea). Proprio la procedura del cantiere dell’alaggio e varo volge già a termine grazie al mio incessante lavoro durato tutto l’arco del mio mandato e che continuerà da cittadina come ho sempre fatto.

 

Ecco, di seguito, un elenco schematico e non completo degli obiettivi raggiunti (fino a settembre 2022):

 

  • Avvio del Frecciargento della Sibaritide (Sibari-Bolzano via Roma) e istituzione della collegata Sala Blu per i passeggeri con difficoltà motorie o con condizioni di disabilità.
  • Potenziamento dei collegamenti treni sulla jonica (con l’arrivo di vettori ibridi “Blues” da gennaio 2023).
  • Porto di Corigliano: attivazione dei servizi di luce e acqua in tutta la struttura, reperimento della documentazione presso la Regione, il Comune e il Catasto per lo sblocco delle procedure di Delimitazione e Incameramento di alcune aree della struttura di Schiavonea e atti preparatori per la realizzazione del cantiere di alaggio e varo.
  • Statale 106 Sibari-Rossano (e fino Reggio Calabria): definizione del progetto eco-compatibile e sostenibile economicamente in sinergia con Anas e il Ministero dei Trasporti.
  • Sibari-Sila: ottenimento del nulla osta alla Provincia di Cosenza da parte della Regione per l’indizione del nuovo bando utile al completamento del primo lotto e, di conseguenza, alla programmazione del secondo.
  • Sila-Mare: definizione dei due step in cui si divide il progetto definitivo.
  • Elettrificazione jonica: definizione del finanziamento, delle tempistiche e delle problematiche da risolvere per il completamento dell’elettrificazione nel tratto Sibari-Melito P.S.
  • No definitivo al pozzo di prospezione nei Laghi di Sibari e alle istanze di trivellazione – permessi di ricerca di idrocarburi.
  • Blocco definito della costruzione dell’hotspot nel porto di Corigliano Rossano.
  • Passaggio del distaccamento dei vigili del fuoco di Rossano da categoria D3 a D4 con relativo aumento di personale.
  • Apertura estiva del distaccamento dei Vigili del Fuoco nel Porto di Corigliano.
  • Sblocco dello stanziamento di dieci milioni di euro per la creazione della stazione marina di Amendolara.
  • Installazione da parte del Consorzio di bonifica dei contatori per il controllo dell’acqua erogata in agro di Rocca Imperiale.
  • Reintroduzione della Sibaritide nel piano per l’erogazione di altre quote di gasolio agricolo per combattere i cambiamenti climatici e la crisi idrica.
  • Sblocco della documentazione al Ministero dell’Agricoltura per la pratica inerente la certificazione Igp per il Finocchio di Isola di Capo Rizzuto.
  • Modifica del Ddl sui tartufi avrebbe arrecato grave pregiudizio ai prodotti Made in Calabria.
  • Avvio dei lavori di messa in sicurezza degli argini del Crati dopo 11 anni.
  • Impegno per la sperimentazione della pesca della Sardella.
  • Ottenimento della misura U35 rilasciata da Ismea a fronte di finanziamenti bancari, per far fronte alla crisi di liquidità, destinati alle PMI agricole e della pesca colpite dai rincari energetici, del carburante e delle materie prime.
  • Costituzione del Copoi – Coordinamento Produttori Ortofrutticolo Italiano.

 

 

Altri interventi hanno riguardato:

 

 

  • Presentazione di un emendamento che prevedeva la reintroduzione del Corpo Forestale visti i problemi con gli incendi estivi.
  • Finanziamenti al Parco archeologico della Sibaritide e istituzione dell’autonomia gestionale della struttura.
  • Nel decreto “Emergenze agricole” un ordine del giorno per avere fondi per la creazione di consorzi di produttori di agrumi
  • Risoluzione ad un affare assegnato da me richiesto e portato avanti in Commissione Agricoltura al Senato per individuare una serie di misure utili a debellare la crisi agrumicola nella Piana di Sibari, nel Sud e in tutte le regioni d’Italia in cui si producono agrumi.
  • Nella Legge di Bilancio 2020, con due emendamenti alla manovra e a mia firma, abbiamo stanziato fondi per il funzionamento delle CUN e, con un altro emendamento, sempre a mia prima firma, abbiamo garantito un sostegno al reddito per i lavoratori dipendenti da imprese adibite alla pesca.
  • Richiesta ampliamento e potenziamento dell’ufficio doganale di Corigliano-Rossano.
  • Proposte per l’ottenimento della “vera” alta velocità sulla dorsale ferroviaria jonica.
  • Parco della Sila: lotta alla processionaria e agli incendi boschivi.
  • Piccole produzioni locali.
  • Corap.
  • Tutela piccola e media impresa agricola e della pesca.
  • Lotta alla violenza di genere.
  • Aiuti ai comuni e alle aziende colpiti dal maltempo.
  • Disinsabbiamento del Canale degli Stombi.
  • Inquinamento e ferriti di zinco.
  • Pratiche rimborsi in agricoltura.
  • Sicurezza nella Sibaritide.
  • Crisi idrica.
  • Consorzi di bonifica.
  • Quote tonno.
  • Centrali idroelettriche e a biomasse.
  • Sottopassi Lattughelle e Fuscolara del Comune di Cassano.
  • Medici veterinari specialisti ambulatoriali.

 

A livello nazionale, in particolare, mi sono occupata di tematiche quali:

 

  • Impegno a favore dei fondi di ristoro a causa della crisi del Covid e della guerra russo-ucraina
  • Pnrr e fondi per il Sud Italia
  • Crisi agrumicola
  • Cambiamenti Climatici
  • Legge di Bilancio
  • Pac
  • Autonomia differenziata
  • Problematiche della Pesca
  • Zone Montane
  • Agea
  • Cimice asiatica
  • Legge Salvamare
  • Bando Ismea: agevolazioni per donne e donne e giovani
  • 5 per mille alle forze dell’ordine
  • Tutela delle imprese e promozione del Made in Italy.

 

 

IN PARLAMENTO:

 

  • Oltre 7mila presenze in commissione e aula
  • Oltre 2000 emendamenti presentati
  • Oltre 50 ordini del giorno
  • 10 risoluzioni in commissioni presentate e discusse
  • Oltre 300 interrogazioni presentate
  • 6 interpellanze presentate
  • Capogruppo in Commissione Agricoltura, Questioni Regionali e Lavori pubblici
  • Presentazione di un Disegno di legge per tutelare sia la filiera agricola sia il prezzo minimo dei prodotti ortofrutticoli dal titolo “Disposizioni in materia di trasparenza delle pratiche commerciali della filiera agrumicola e di elaborazione dei costi di produzione dei prodotti ortofrutticoli” per garantire almeno il prezzo di produzione agli imprenditori agricoli.
  • Presentazione di un Disegno di legge per chiedere l’istituzione della giornata nazionale in memoria dei pescatori morti in mare.

 

 

Sen.ce Rosa Silvana Abate

Gruppo Cal

 

Corigliano-Rossano 19 settembre 2022

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteDomina Coral Bay: prende il via il secondo Sharm El Sheikh Backgammon Open

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui