Advertisement

PIANTE E ANIMALI PERDUTI:

IL PROGRAMMA DELLA DUE GIORNI

Advertisement

 

Eventi, incontri, convegni, degustazioni e molto altro: il 24 e 25 settembre Guastalla è pronta a ospitare tutti i visitatori, curiosi e appassionati che si daranno appuntamento per le vie del centro in occasione

 di Piante e Animali Perduti

 

Guastalla, 21 settembre 2022

 

L’attesa è finita. Sabato 24 e domenica 25 settembre a Guastalla torna Piante e Animali Perduti, la grande mostra – mercato dedicata alle varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi, sementi e razze di animali rurali, ma anche a prodotti tipici dell’Emilia-Romagna e di altre Regioni, prodotti artigianali, bric à brac, vintage, animazioni, giochi, incontri, laboratori, esposizioni. La manifestazione costituisce uno degli eventi italiani di maggior richiamo dedicati al giardinaggio, alla biodiversità, all’enogastronomia, frutto di una raffinata ricerca e passione che ruota attorno alle piccole produzioni locali, e all’artigianato artistico; è proprio questo che la rende ogni anno meta di migliaia di visitatori.

Non sono solamente le centinaia di espositori qualificati provenienti da tutta Italia e il loro patrimonio florovivaistico, erboristico e animale ad attirare l’attenzione degli appassionati e dei curiosi, ma anche l’ampio calendario di eventi e appuntamenti in programma ogni edizione. La 25ª edizione della kermesse, organizzata, a cura di Arvales Fratres – Vitaliano Biondi, dall’Associazione Guastallese Gemellaggi ed Eventi con il patrocinio del Comune di Guastalla, prevede numerosi appuntamenti, distribuiti nei principali luoghi del centro storico, offrendo così la possibilità ai visitatori di scoprire, oltre alla biodiversità vegetale ed animale anche l’affascinante cittadina gonzaghesca di Guastalla e il suo territorio.

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteVenerdì 23 settembre > Enrico Minguzzi. La piena dell’occhio, a cura di Saverio Verini | Ex Convento di San Francesco, Bagnacavallo (RA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui