Advertisement

VINCENZO PRESUTTO (IMPEGNO CIVICO):“Porto di Napoli: necessario tenere in piedi Patto e politiche export Made in Italy”

 

Advertisement

 

Napoli, 21 sett: “Si è tenuto questa mattina, presso l’Autoritá di sistema portuale Tirreno Centrale di Napoli,l’incontro al quale ho partecipato con il Ministro degli Esteri Di Maio, il Presidente Andrea Annunziata e l’Ammiraglio Vella, durante il quale si sono ribaditi i risultati positivi, che il Porto di Napoli ha registrato, specialmente nella fase post-pandemica, con una significativa crescita dell’export.

Sottolineo che l’ingente crescita è frutto della conseguenza diretta dell’operato del Ministro degli Esteri Di Maio e leader di Impegno Civico, con il Patto dell’Export concepito come un vero e proprio accordo tra istituzioni e forze produttive.“ Lo dichiara il Senatore Vincenzo Presutto, vicepresidente vicario di Impegno Civico.

 

Presutto spiega: “Le esportazioni italiane hanno infatti registrato un aumento del 22,4% ,rispetto al primo semestre 2021 e nonostante la congiuntura internazionale decisamente critica, hanno superato i 306 miliardi di euro. Un risultato che si è aggiunto al record assoluto conseguito a fine 2021 con 516 miliardi di valore complessivo.“

 

 

Presutto conclude :”Di questi miliardi, la parte minore è quella che esce da Napoli e dai porti del Sud Italia. Con questo incontro si è voluto ribadire una possibilità di sviluppo ulteriore proprio in considerazione del fatto che il porto di Napoli è un punto di uscita e non solo di ingresso del turismo, anche crocieristico. Bisogna tenere in piedi politiche governative in termini di export e quelle per incrementare lo sviluppo economico in particolare per il Porto di Napoli, principale ente di sviluppo campano e datore di lavoro per i cittadini della città metropolitana di Napoli. “

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteXVI EDIZIONE DE ” LE VIE DEI FORTI DELLA CITTA’ DELLO STRETTO – EQUIRADUNO DEI PELORITANI” 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui