Advertisement

DiVino Jazz Festival

XVI edizione dall’8 al 18 dicembre 2022

Advertisement

 

Un festival da sentire con tutti e cinque i sensi

 

www.divinojazzfestival.it

 

Dopo tre anni dall’ultima edizione, ritorna il DiVino Jazz Festival. La XVI edizione della rassegna musicale diretta da Gigi Di Luca si terrà in 5 comuni della provincia di Napoli – Torre AnnunziataPompeiErcolanoSanta Maria La Carità e Cercola – dall’8 al 18 dicembre 2022.

In programma 10 concerti ad ingresso gratuito con grandi nomi del jazz italiano, internazionale e campano. Tra gli ospiti attesi al festival: Enzo AvitabileTony EspositoMarialy PachecoLuca AquinoFabrizio BossoJulian Oliver MazzarielloStefano Battaglia, Gabriele MirabassiSimone Zanchini. E ancora, Irina Arozarena, Mimmo LangellaManomanouche QuartetMatteo Franza, la Magicaboola Brass Band.

Oltre alla musica sono in programma anche degustazioni di vini, visite guidate, convegni sulla cultura enogastronomica campana e la mostra fotografica itinerante nei luoghi dei concerti, “Terra Nera” a cura di Pino Miraglia.

 

Ideato da La Bazzarra, il Divino Jazz Festival 2022 è finanziato dalla Regione Campania e cofinanziato dai comuni di Torre Annunziata, Ercolano e Pompei in partenariato con i comuni di Cercola e Santa Maria la Carità. Il progetto rientra nel programma del Poc Campania 2014 – 2020 linea strategica “Rigenerazione Urbana, Politiche per il Turismo e Cultura”.

 

«Si rinnova l’appuntamento del Divino Jazz Festival che torna dopo 3 anni di assenza nella zona vesuviana, con il suo progetto itinerante che prevede concerti di qualità, visite guidate, mostre e degustazioni in aziende vinicole» dichiara il direttore artistico, Gigi Di Luca. «Il jazz nel nostro festival suona per strada, nelle chiese, nei teatri, in strutture istituzionali e nelle ville vesuviane proponendo un programma aperto a tutti, gratuito ed inclusivo, che valorizza i territori e i prodotti enogastronomici della Campania».

 

Ad inaugurare l’edizione 2022 del DiVino Jazz Festival, giovedì 8 dicembre, sarà Marialy Pacheco Trio featuring Luca Aquino, in scena al teatro Di Costanzo-Mattiello di Pompei alle 20.30. La pianista cubana, che ha da poco pubblicato il suo dodicesimo album “Reload”, sarà accompagnata da due musicisti colombiani, Juan Camilo Villa al contrabbasso e Miguel Altamar de la Torre alla batteria. L’esclusivo concerto di Pompei, unica data in Italia, sarà arricchito dalla presenza del trombettista Luca Aquino, tra i musicisti campani più apprezzati nel panorama jazz europeo.

Il giorno seguente (9 dicembre) a Santa Maria La Carità è in programma un doppio live. Si inizia alle 20.30 presso il Municipio con il trio del chitarrista partenopeo Mimmo Langella, con Pasquale De Paola alla batteria e Aldo Pasquale al basso. A seguire in piazza Giovanni Paolo II tocca a Manomanouche Quartet, ensemble di musicisti di diversa estrazione che fonde swing, folklore tzigano, gipsy jazz con brani di Django Reinhardt e composizioni originali.

Sabato 10 dicembre il DiVino Jazz approda a Ercolano dove a partire dalle 17.30 è attesa la Magicaboola Brass Band con una performance itinerante per le strade della città, in perfetto stile New Orleans. Alle 20.30, invece, a Villa Campolieto è in programma il concerto in piano solo del compositore e pianista milanese Stefano Battagliaispirato dall’opera di Pier Paolo Pasolini.

Domenica 11 dicembre il festival giunge a Cercola dove in mattinata, dalle ore 10, la festosa Magicaboola Brass Band si esibirà per le strade del centro storico. Alle 19, invece, si torna a Pompei per il concerto a Palazzo De Fusco di Matteo Franza Trio. Il trombettista campano sarà accompagnato dal vivo da Raffaele Ranieri al pianoforte e Gianfranco Manna alla batteria.

 

Il secondo week end di programmazione propone, in diversi luoghi di Torre Annunziata (comune capofila del progetto), tre concerti in tre serate.  Si inizia venerdì 16 dicembre alle 20.30 alla Basilica Madonna della Neve con Gabriele Mirabassi e Simone Zanchini. Il duo porta in scena un raffinato concerto dove la goliardia dei ritmi sudamericani e la profondità pulsante del vecchio swing si mescolano alle sonorità del jazz contemporaneo.

Sabato 17 dicembre tocca a Fabrizio Bosso & Julian Oliver Mazzariello, in concerto alle 20.30 nella Cappella dell’Oratorio dei Salesiani. Il trombettista torinese ed il pianista anglo-italiano presentano un progetto live che testimonia la loro lunga storia di musica e di amicizia, cominciata nei primi anni del 2000 con la comune militanza negli High Five Quintet e proseguita nel tempo fino alla pubblicazione nel 2014 dell’album in duo, “Tandem”.

Gran finale domenica 18 dicembre con Enzo Avitabile e i Bottari che in occasione dell’esibizione nell’area della Villa comunale di Torre Annunziata (ore 20.30) divideranno il palco con Tony Esposito e la cantante cubana Irina Arozarena. Artista simbolo della contaminazione tra i generi e maestro assoluto del groove, Enzo Avitabile incontra dal vivo in questo concerto inedito due grandi artisti, dando vita a uno spettacolo energico e coinvolgente che va oltre ogni stile musicale.

 

Tutti gli eventi in programma alla XVI edizione del DiVino Jazz Festival sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per partecipare ai concerti non serve alcuna prenotazione, mentre partecipare alle visite guidate e alle degustazioni presso le aziende vinicole è necessario prenotarsi inviando una mail a info@divinojazzfestival.it.

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteUN ITALIANO SU QUATTRO SCAPPA URLANDO ALLA VISTA DI UN INSETTO INFESTANTE
Articolo successivoAPRE OGGI | Antonio Bassanini. Costruttore del Novecento | ADI Design Museum | fino al 15 gennaio 2023

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui