Advertisement

Un viaggio nel grande cantautorato di ieri e di oggi al Lunabanana di Rosignano Solvay

 

Advertisement

Altre tre grandi serate di musica dal vivo al Lunabanana di Rosignano Solvay: si parte giovedì 27 giugno alle 21,30 con il concerto di Peppe Voltarelli artista esplosivo, cantautore calabrese che riempie teatri e piazze in tutto il mondo, con la sua trascinante ironia, un’incredibile presenza scenica che lo rende capace di “riempire” da solo i grandi palchi. Vincitore di tre Targhe Tenco con Ultima notte a Malá Strana nel 2010 come miglior album in dialetto, con Voltarelli canta Profazio nel 2016 e con Planetario nel 2021, entrambi come miglior album interprete, è stato attore protagonista e coautore del film La vera leggenda di Tony Vilar di Giuseppe Gagliardi, primo mokumentary italiano. Vanta collaborazioni con Claudio Lolli, Teresa De Sio, Sergio Cammariere, Otello Profazio, Roy Paci, Carmen Consoli, Bandabardò e Amy Denio.

 

Si prosegue sabato 29 giugno sempre alle 21,30 con un omaggio a Pino Daniele

con il gruppo Terra mia Umberto Folleri

 

Terra Mia è un progetto musicale che nasce nel 2014 da un’idea di Umberto Folleri e Max Amazio con l’obiettivo di omaggiare la Musica e Poesia di Pino Daniele navigando tra i testi e le armonie che il cantautore partenopeo ci ha saputo regalare dal 1977 al 2015 affrontando il tutto sempre con senso creativo e personale.

La voce di Umberto Folleri accompagnata da Max Amazio alla chitarra, Antonello Solinas al basso e

Diego Guarino alla batteria.

 

Domenica 30 Giugno invece sarà in scena il giovane cantautore napoletano Francesco Verrone che può già vantare diverse collaborazioni illustri nel mondo della musica indipendente napoletana, terreno tra i più fertili d’Italia da cui continuano a nascere Artisti e Progetti estremamente originali, ricchi di nuove sonorità e contenuti. In concerto alle 21,30.

Autore e bassista dei Ventinove e Trenta band appartenente al filone del Newpolitan Power e tra le più attive del panorama emergente locale. Nel 2019 il loro debutto discografico, che vanta la produzione artistica di Valerio e Massimiliano Jovine (99 Posse) e le collaborazioni, tra gli altri, di Ciccio Merolla, Brunella Selo, Simona Boo.

Nello stesso anno Verrone battezza un nuovo percorso cantautorale, lasciando il vernacolo

partenopeo per abbracciare la lingua italiana. La sua Canzone del mattino dopo viene scelta dalla

storica casa editrice La Canzonetta per il terzo volume di Napoli Sound System, compilation che

accostando nuove proposte a progetti già affermati (James Senese, Francesco Di Bella, Foja, La

Maschera) mira a definire uno stato dell’arte della scena musicale campana.

Nel 2021 il testo del brano Notturno n° 1 vince la targa Federico de Florio come miglior

componimento al premio nazionale di poesia e fotografia Cesare Filangieri. Il suo primo album

Legna per l’inverno, sotto la produzione artistica da Dario di Pietro (LUK, Azul) e ispirato alle

sonorità del folk e alle recenti esperienze dell’indie pop italiano, è in uscita a marzo del 2024 per

Disordine Dischi, anticipato dal singolo Copenaghen.

 

Tutti gli eventi al LunaBanana la Casa della Balena sul lungomare di #rosignanosolvay via Mascagni 109 sono a ingresso libero quindi meglio prenotare

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteFondazione Giuseppe Iannaccone | VOCE DI MOLTITUDINI | dal 28 giugno, RSA Vittoria – Korian, Brescia
Articolo successivoGaza: Save the Children, nuovi devastanti dati rivelano la catastrofe della carenza di cibo per i bambini nella Striscia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui