Advertisement

Marco Aurelio Fontana è tornato alle corse e, come sua abitudine, lo ha fatto “in stile”.  Il Prorider della Scuderia Fontana lo scorso weekend ha partecipato all’E-tour du Mont Blanc, gara massacrante a coppie di tre giorni con un tracciato tostissimo (+15.000 m di dislivello in 300 km) tra Italia, Svizzera e Francia. Insieme al francese Kenny Muller per Bosch E-Bikes ha portato a casa un ottimo terzo posto nella classifica finale oltre a due secondi posti di tappa nella prima e ultima frazione.

«L’E-tour du Mont Blanc è l’evento più wild dell’anno, anzi di sempre. Si tratta di un giro folle attorno al Monte Bianco, passando per Verbier, Courmayeur e Chamonix. È un gara particolare che si svolge a coppie, principalmente per ragioni di sicurezza, essendo abbastanza estrema. Con il mio compagno di quest’anno siamo andati forte in salita e ci siamo dimostrati competitivi in discesa, a metà gara eravamo in corsa per la vittoria, ma al box ho avuto un piccolo problema con la batteria a un cambio e siamo finiti terzi. È stata un’esperienza fantastica e sono davvero contento di essere tornato alle gare. Nonostante i problemi di quest’anno siamo riusciti a realizzare qualcosa di molto interessante. Lo sviluppo delle bici elettriche e dei loro motori continua, l’Ebike World Tour alle porte permetterà di far venir fuori il meglio di questi mezzi» commenta Marco, che venerdì prossimo a Zermatt, in Svizzera, prenderà parte alla prima prova della Enduro World Series (EWS), da quest’anno aperto anche alla categoria elettrica.

Advertisement

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedentePalmeri (Attiva Sicilia): “Confisca dei beni per i piromani in Sicilia”
Articolo successivoDiplomazia Economica Italiana 21 agosto: ultime news dal mondo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui