E' quello che sta succedendo ad Atene in Dionisio Aeropagito n.17 proprio
tra il Partenone e il nuovo museo archeologico.

L'edificio di cui si è deciso l'abbattimento per consentire ai clienti
della caffetteria del nuovo museo archeologico di godere della vista del
Partenone è stato disegnato nel 1930 dall'architetto Vassilis Kouremenos
(1875 – 1957). Era un architetto dell'Epiro, laureatosi con lode alla
Scuola di Belle Arti di Parigi e membro dell'Accademia di Atene dalla sua
nascita. Fu professore al Politecnico di Atene e amico di Eleftherios
Venizelos e Pablo Picasso. Ha lavorato ad Atene, Parigi, Istanbul e
Dublino e ha ricevuto prestigiosi premi nel corso della sua carriera.

La facciata dell'edificio è decorata con mosaici, sculture e marmi grigi
e rosa. I mosaici rappresentano Edipo, la Sfinge e il ritorno di Teseo.
La
statua di donna a fianco alla porta centrale veste il costume
tradizionale
dell'Epiro.

Secondo gli esperti di architettura si tratta di un edificio
significativo
del 20° secolo, il più bell'esempio di Art Deco ad Atene e un edificio
che
segna il passaggio dalle forme classiche al modernismo in una sintesi
ideale.

E' stato inserito nell'elenco degli edifici Protetti dal Ministero di
UrbanisticA nel 1978 insieme ad altri otto edifici che si trovano nella
stessa strada ed è stato dichiarato edificio artistico dal Ministero
della
Cultura nel 1988. Ma si trova davanti al luogo dove è stato costruito il
nuovo museo dell'Acropoli. Ufficialmente il piano originario di
costruzione prevedeva che gli edifici al numero 17 e 19 non sarebbero
stati abbattuti. Al nuovo museo è stata data la possibilità di innalzarsi
oltre i limiti previsti dalle leggi greche “per consentire un dialogo con
il Partenone” mentre ” il fatto che il museo non fosse visibile dal
livello stradale è stata una delle motivazioni per cui il progetto fu
approvato”

Adesso, con un repentino cambiamento, vogliono demolire questo edificio
insieme a quello di fianco, il n 19 in modo che dai piani più bassi del
museo e, soprattutto dal ristorante, si possa godere della vista
sull'Acropoli.

Vogliamo fermare questo progetto e, partendo dalla convinzione che
L'Acropoli di Atene sia patrimonio della intera umanità, chiediamo a
tutti di aiutarci a far sentire la nostra ferma protesta al governo greco
perché si fermi immediatamente questo progetto e si impedisca questo
scempio.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui