La pubblicazione dei dati riguardanti la retribuzione degli alti burocrati dello Stato, (al netto delle consulenze e di altre indennita’ speciali) mette in evidenza che essi devono essere sottoposti ad un tetto per evitare che si creino situazioni di incredibile iniquita’ gia’ evidenti a occhio nudo.

Queste iniquita’, poi, non riguardano solo i redditi ma anche un grande squilibrio sul terreno del potere reale. Infatti sul terreno del potere reale, oltre che su quello del reddito, non c’e’ paragone fra quello gestito da un alto dirigente dello Stato e quello di un parlamentare. Il problema dei problemi, poi, e’ costituito dal fatto che i risparmi devono riguardare tutti e non avere eccezioni che sarebbero clamorose”. Lo ha affermato in una nota Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui