Non avrebbero diritto gli abitanti di un quartiere, d’essere consultati qualora a qualcuno venga in mente di costruire un “coso” (unica definizione possibile) rosso e nero, lucido, bruttissimo a vedersi, che stona con gli edifici circostanti? Il “coso” con davanti la scritta in giallo “La Vegas”, che è un pugno in occhio per chi ha anche un briciolo di senso estetico, il “coso” nero rosso e giallo che al più potrebbe stare in un Luna Park, è stato costruito di fronte alla caserma Ruffo, a Roma, e prende ampiamente e spudoratamente l’angolo di via Tiburtina e di Via di Pietralata. Sono certo che nessuno avrebbe mai dato il permesso di costruire il “coso” ai Parioli o in qualche altro quartiere ricco di Roma. Ma siccome a Pietralata e a Tiburtino III abitano cittadini di serie B, l’autorizzazione è stata data. Chi se ne frega degli abitanti di un quartiere come Pietralata o Tiburtino III?
Carmelo Dini

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui