Advertisement

Roma, 9 giu. – “Grazie a questa legge voluta dal MoVimento 5 Stelle su iniziativa della nostra collega portavoce alla Camera Iolanda Di Stasio, restituiamo all’Italia la sovranità sul proprio mare. Con questa legge infatti anche il nostro Paese avrà finalmente una sua Zona economica esclusiva che – come ha spiegato nel dettaglio il collega Ferrara nella sua relazione – consentirà al governo di gestire e sfruttare in maniera esclusiva le risorse naturali e minerarie presenti entro 200 miglia dalle nostre coste. Grazie alla Zona economica esclusiva l’Italia potrà difendere le attività dei nostri pescatori, a tutela di un settore fondamentale della nostra economia e vitale per le nostre comunità costiere. Potrà esercitare il diritto esclusivo di sfruttamento dei giacimenti off-shore di idrocarburi e promuovere attività di ricerca scientifica in difesa dell’ambiente marino e della sua fragile e preziosa biodiversità. L’area geopolitica del Mediterraneo sta vivendo un’epoca di profondo cambiamento, sta tornando ad essere oggetto di contese e pretese crescenti da parte di tutti gli Stati costieri. In questo mutato contesto l’Italia deve avere tutti gli strumenti giuridici per far valere i suoi diritti: l’istituzione della Zona economica esclusiva rappresenta in tal senso una pietra miliare che oggi viene definitivamente posata grazie al Movimento 5 Stelle”.
Lo dichiarano i senatori cinquestelle della Commissione Esteri dopo l’approvazione definitiva della legge che istituisce la Zona economica esclusiva italiana.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Advertisement
Articolo precedenteParere sul primo anno di attuazione dell’Educazione civica nella scuola italiana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui