Home Libri ed editoria   L’alba di “Crepuscolo elettrico”

  L’alba di “Crepuscolo elettrico”

0
40

                                   L’alba di “Crepuscolo elettrico”

  In anteprima presso la Scuola Macondo di Pescara con l’autore Alessandro Di Zio

 

Può una macchina sperimentare la vita? Cogliere il segreto che governa i sogni? Comprendere dolore, gioia, tristezza, angoscia, paura, amore?

 

Le risposte a queste domande e molte altre sono contenute nel nuovo lavoro del docente pescarese Alessandro Di Zio, Crepuscolo elettrico, Nulla Die Edizioni: fresco di stampa risulta essere il viaggio di due amanti verso il confine ultimo di un mondo dove natura e tecnologia si confondono, nel quale macchine “pensanti” separano, scrutano, imparano cosa vuol dire essere umani. Sogni distorti, visioni, straziante realtà, ricordi, futuri apocalittici, crudeltà e gentilezza, esplosioni di fantasia e il senso della fine si intrecciano in 28 “capitoli poetici” compresi tra un prologo e un epilogo.

 

“In questa fase della mia vita – spiega l’autore – scrivo molto e la poesia ha sempre rappresentato per me la totale libertà di suoni e invenzioni. Scrivo ancora canzoni con Giò Di Tonno e Giampiero Mariani, ma ho sentito l’esigenza di tornare a liberare le parole dalla ‘costrizione’ della musica. ‘Crepuscolo elettrico’ è un viaggio nei luoghi del rapporto distopico tra uomo e macchina, visti con gli occhi della poesia. Ma è anche una storia d’amore”.

 

La prima presentazione di questa personale e nuova raccolta di emozioni ci sarà domenica 3 dicembre 2023 alle ore 18.00 presso la Scuola di scrittura Macondo di Pescara, in via De Cesaris 36, fondata dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta e gestita da Elisa Quinto; con la stessa Scuola che lo accoglierà per l’anteprima del suo libro, Di Zio, ha maturato anni di collaborazione grazie alla sua passione per la scrittura di testi di canzoni. Modera l’appuntamento Cristina Mosca.

 

Alessandro Di Zio nasce a Pescara nel marzo del 1973 dove tuttora vive, insegna e scrive. La passione per le parole comincia da subito, già alle scuole elementari, dal momento in cui impara a scriverle su un foglio: scopre presto che il piacere di metterle in fila per sentirne il suono si chiama poesia. Nella stessa classe della scuola elementare c’è anche Giovanni “Giò” Di Tonno, con il quale stringe subito amicizia ponendo, qualche anno più tardi, le basi di una collaborazione che dura ormai da più di 35 anni. Le parole cominciano a suonare con la musica. Con Giò, Alessandro scrive tante canzoni, alcune delle quali pubblicate in tre album (“Giò Di Tonno” 1994, “Santafè” 2008 e “Giò” 2014) e altre che devono ancora uscire. Nel 2003 pubblica un racconto prosimetro dal titolo “Il veliero di metallo” e nel 2013, affascinato dalla scrittura in lingua inglese, inizia la collaborazione con un altro musicista e compositore, Giampiero Mariani, con il quale fonda e produce il progetto musicale Still Life With Cat che ad oggi ha all’attivo due album, “Megadream” (2018) e “Bodies Stories” (2021). Con la casa editrice Nulla die pubblica “Crepuscolo elettrico”, silloge di poesie intrecciate in un filo narrativo, scritto di getto nell’estate 2023 e dettato da un ritmo costante e molto personale che ha dominato tutta l’esperienza compositiva.

 

Info sull’appuntamento @scuolamacondopescara.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy