Il sindaco Fabrizio Quarto, con proprio provvedimento n.64/2020, ordina a tutti i proprietari di alberature presenti sul territorio comunale, di verificare lo stato degli alberi collocati in prossimità delle strade comunali; metterli in sicurezza mediante taglio dei rami che, in caso di caduta, possono interferire con le infrastrutture e la viabilità, creando pericolo per la pubblica incolumità di persone e di cose, o procedere all’abbattimento nel caso in cui gli stessi risultino essere pericolosi.

 Nella stessa ordinanza si evidenzia che, in caso di impossibilità ad intervenire sulle proprie alberature da parte dei singoli proprietari, questi ultimi sono tenuti a contattare, per ragioni di sicurezza, le società distributrici/concessionarie di competenza ai seguenti numeri telefonici: per le linee elettriche (E-Distribuzione) 803500; per le linee telefoniche (TIM/Telecom – Impianti Pericolanti) 800415042; per la pubblica illuminazione (CPL Concordia) 800 292 458.

L’inottemperanza a quanto prescritto nella presente ordinanza comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa prevista, fatte salve eventuali responsabilità penali.

 Tale provvedimento è ritenuto necessario per tutelare l’integrità fisica e l’incolumità della persona, considerato che occorre mettere in sicurezza alberi pericolanti o comunque incombenti sulle strade pubbliche comunali, viste anche le turbolenze atmosferiche con abbondanti piogge e forti venti che provocano sradicamento di alberi e rotture di rami in diverse aree del territorio comunale , con cadute su linee elettriche, telefoniche e di pubblica illuminazione.

 Sempre con ordinanza, ma nel campo della viabilità stradale, presso la località balneare di Chiatona, è stato stabilito il senso unico di marcia con contestuale divieto di fermata (ambo i lati) in via della Robinia (tratto e con verso da via degli Oleandri a via del Tamerice) e via del Tamerice (tratto e con verso da via della Robinia a via delle Ginestre).

Nella foto alcuni alberi in una zona di Massafra.

Nino Bellinvia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui