Advertisement

I maestri del Settecento incontrati dal primo direttore

dell’Accademia di Carrara

Advertisement

a cura di Marco Ciampolini

 

Più di cinquanta dipinti di grandi artisti italiani e internazionali,

molti dei quali inediti esposti per la prima volta,

raccontano l’universo di intrecci e conoscenze che ebbe Giovanni Antonio Cybei,

scultore e primo Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara

nell’ambito delle celebrazioni dei 250 anni di attività dell’istituzione.

 

11 giugno – 10 ottobre

 

Museo CARMI di Villa Fabbricotti

Via Sorgnano, 42 – 54033, Carrara

 

 

Carrara, 12 aprile 2021. Scultore, abate, praticante di pittura e primo Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, Giovanni Antonio Cybei (Carrara 1706 – 1784) è stato, fra i personaggi meno noti del Settecento artistico italiano, una delle personalità più interessanti, le cui opere si trovano oggi in alcuni dei più importanti luoghi d’arte d’Europa: dalla Basilica di San Pietro alla Reggia di Venaria, dall’Ermitage di San Pietroburgo con il ritratto di Caterina II di Russia, al Victoria & Albert Museum di Londra con quello del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena.

 

In occasione delle celebrazioni dei 250 anni dell’Accademia – che aprì i suoi corsi nella primavera del 1770 – all’artista, e all’universo di relazioni e influenze che ebbe nel corso della sua non breve vita, è dedicata la mostra Viaggio pittorico nelle città di Giovanni Antonio Cybei. I maestri del Settecento incontrati dal primo direttore dell’Accademia di Carrara, a cura di Marco Ciampolini, dall’11 giugno al 10 ottobre 2021 al Museo CARMI di Villa Fabbricotti a Carrara, spazio dedicato alla valorizzazione della storia cittadina attraverso l’arte e gli artisti che vi hanno abitato e operato.

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente“Tutto per invidia”, il nuovo libro di Azora Rais
Articolo successivoDomenico Olivo, FDI Cutro, “La situazione della S.P.63 è peggiorata”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui