Advertisement

Piccoli e Grandi eroi dei nostri tempi – Concorso internazionale Amibitonoi – Io non ho paura

Gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado possono concorrere nelle sezioni narrativa, poesia, grafico/pittorica e audio/video.

Advertisement

Regolamento MIBITONOI – Piccoli e grandi eroi dei nostri tempi

Parte in contemporanea da Milano e Porto Cesareo (LE) il Concorso “Amibitonoi – Io non ho paura – Piccoli e grandi eroi dei nostri tempi”, un progetto internazionale, innovativo per forma e contenuti, ispirato alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, che mira a mettere in rilievo generosi e straordinari atti di coraggio, espressioni di solidarietà e impegno civile, che possano comportare consapevoli sacrifici di sé stessi, allo scopo di proteggere il bene altrui o il bene comune.

Il Contest, organizzato in sinergia dalle Associazioni di Promozione Sociale “Integra Onlus” e “MediterraneaMente”, ha per testimonial Abel Martin BETTUCCHI (Giovane volontario di Legambiente, nominato Alfiere della Repubblica dal Presidente Sergio MATTARELLA) e gode del patrocinio del Consiglio Regionale della Puglia, Consigliera Nazionale di Parità – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Provincia di Lecce, Università del Salento, Università degli Studi di Bari, Unione delle Università del Mediterraneo, Confindustria Puglia e della Rete scolastica “Il Veliero Parlante”. Per la sua realizzazione, collaborano il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, l’Istituto di Istruzione Superiore “Vittorio Bachelet” di Copertino, gli Istituti Comprensivi “G. Falcone” di Copertino, “Don Rua” di Porto Cesareo, “Don Milani” di Leverano e “Peppino Impastato” di Veglie, l’Accademia della Minerva e le associazioni Legambiente, Italia Nostra, Fidas, ACLI-Arte e Spettacolo.

La progettazione grafica è curata dalla prof.ssa Catia BROCCA del Corso di Promozione Pubblicitaria dell’Istituto Bachelet di Copertino

Klodiana CUKA, Presidente di Integra Onlus, riferisce:Tanta felicità per questa ripartenza in collaborazione con l’Associazione MediterraneaMente, alla quale sono legata sin dalla nascita, grazie ad una vecchia e cara amicizia con il Prof. Cosimo ARNESANO, ma tanta gioia soprattutto per la ripartenza come un buon auspicio in questi tempi duri di pandemia che speriamo sconfiggeremo al più presto tutti insieme con speranza fiduciosa e tanta civica responsabilità! Lavorare con le scuole, per noi di Integra, è stata sempre una priorità! Aiutare le nuove generazioni a conoscere i valori portanti attraverso i veri testimonial ed i loro contemporanei è per noi il miglior modo di impiegare le nostre energie e risorse. Vogliamo che il rilancio di AmibitoNoi sia una vera rinascita anche per Integra Onlus, che da anni affronta la sua battaglia civica, etica e di legalità in prima linea, garantendo una dignitosa accoglienza e combattendo attivamente anche contro la corruzione e la malagestione della stessa”.

Cosimo Damiano ARNESANO, Presidente di MediterraneaMente APS, aggiunge: “Il Contest Amibitonoi rientra nella programmazione del Festival “Virtù e Conoscenza”, è un progetto in rete, la cui forza risiede nel pieno coinvolgimento del tessuto produttivo e scolastico, nella partecipazione della comunità, il protagonismo di talenti creativi, la formazione di un partenariato in cui ciascun partner persegue obiettivi comuni, condivisi, pertinenti rispetto alle finalità del progetto, assumendosi impegni precisi. Ciò costituisce una sicura garanzia del raggiungimento di ottimi standard qualitativi”.

 

Possono partecipare gratuitamente tutti gli studenti iscritti nell’anno scolastico 2021/22 ad una classe delle scuole di ogni ordine e grado, italiane ed estere, statali e paritarie, presentando un solo elaborato realizzato singolarmente o in gruppo in una delle seguenti sezioni: opere letterarie in versi; opere letterarie in prosa; opere grafico-pittoriche; opere Audio/Video di vario contenuto, artistico e documentario.

La domanda di partecipazione, nel rispetto di quanto previsto nel Regolamento, dovrà pervenire alla Segreteria Organizzativa entro e non oltre sabato 30 aprile 2022 e dovrà essere accompagnata dall’opera con cui si concorre.

Tutte le opere pervenute saranno esaminate da una “Giuria Valutativa” presieduta dalla Prof.ssa Anna COLACI (Docente di Storia della Pedagogia all’Università del Salento) e composta da esperti nel campo delle arti figurative, letterarie e performative, della didattica e delle scienze sociali, che, a suo insindacabile giudizio, avrà il compito di individuare i vincitori.

La Cerimonia di consegna del “Premio Amibitonoi” si terrà all’interno del Festival “Virtù e Conoscenza”, a Porto Cesareo, tra il 16 e 19 Giugno 2022. In tale occasione e alla presenza delle massime autorità, i vincitori riceveranno in Premio un Trofeo in Ceramica o una targa. Inoltre, una Borsa di studio del valore di € 1.000,00 (mille/00) sarà assegnata al vincitore del Primo Premio assoluto.

Le opere che si classificheranno nelle prime tre posizioni delle sezioni A-B-C (cfr. regolamento) saranno pubblicate in un volume curato dal Prof. Carlo Alberto AUGIERI, già docente di Critica Letteraria ed Ermeneutica del Testo all’Università del Salento. La Giuria, a sua discrezione, potrà decidere di pubblicare anche opere in concorso non vincitrici, d’intesa con l’Editore Milella di Lecce.

I premi assegnati costituiscono un incoraggiamento, un contributo per il proseguimento degli studi e il perfezionamento delle doti dimostrate dai concorrenti.

Il Regolamento e il modello di domanda possono essere scaricati via internet dal sito www.associazioneintegra.eu o da http://virtueconoscenza.com/contest-amibitonoi/   mediterraneamente.aps@gmail.com; presidente@associazioneintegra.eu.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteAfghanistan: Save the Children, 6 mesi dopo il passaggio di potere, i “bambini sono sull’orlo del precipizio”.
Articolo successivoCOVID, CLIMA E CONFLITTI: IL MIX LETALE CHE AFFAMA IL CORNO D’AFRICA LA DISPERAZIONE DELLE MADRI: «NON ABBIAMO CIBO PER I NOSTRI BAMBINI»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui