Privacy Policy politicamentecorretto.com - Lettera di Silvio Berlusconi agli Italiani nel mondo

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Lettera di Silvio Berlusconi agli Italiani nel mondo

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

Cara amica, caro amico,
il prossimo mese di aprile l’Italia tornerà alle urne per eleggere il nuovo Parlamento della Repubblica dopo venti mesi di governo della sinistra di Prodi che ha impoverito i contribuenti con una valanga di tasse e che, con la scandalosa e colpevole vicenda dei rifiuti campani, ha gravemente danneggiato l’immagine internazionale del nostro Paese.
Ora, finalmente, si può voltare pagina: la parola torna al popolo sovrano di cui anche Tu fai parte pur essendo lontano dall’Italia.
A questo proposito, rivendichiamo orgogliosamente al nostro governo il merito di aver fatto approvare, insieme all’istituzione del Ministero per gli Italiani nel Mondo, la legge che permette anche a Te di votare ed agli italiani all’estero di eleggere dodici Deputati e sei Senatori, dando così voce e rappresentanza agli italiani che con il loro impegno e la loro creatività sono i primi ambasciatori nel mondo dell’Italia e del suo patrimonio di umanità e di cultura.
Per quanto ci riguarda sosterremo con sempre maggiore impegno le comunità italiane all’estero e cercheremo di intensificare il Vostro legame con la madrepatria affinché siate fieri della Vostra italianità.
Col nostro governo, che ha guidato il Paese per cinque anni fino al maggio del 2006, l’Italia aveva riconquistato un ruolo di preminenza in Europa e nel mondo, con un saldo ancoraggio ai valori della civiltà occidentale, con una convinta adesione all’Unione Europea e con la scelta strategica di una leale e chiara alleanza con gli Stati Uniti. Il grande credito conquistato nel consesso internazionale è stato purtroppo dilapidato dal governo delle sinistre che, con le sue divisioni e le sue contraddizioni, ha fatto perdere all’Italia prestigio e credibilità. Per questo l’Italia deve tornare protagonista e farsi di nuovo valere nel mondo con le sue grandi potenzialità.
Come certo saprai, il centrodestra alle prossime elezioni di aprile si presenterà unito sotto il simbolo del Popolo della Libertà, per superare frazionismi e personalismi e soprattutto per eliminare quella giungla di simboli che in passato hanno creato confusione fra gli elettori e permesso alla sinistra, da sempre minoritaria tra gli italiani nel mondo, di ottenere più parlamentari del centrodestra.
Questa volta non potranno esserci equivoci: tutti gli italiani che non si riconoscono nella sinistra potranno votare il grande movimento dei moderati e dei liberali che si è costituito sotto le insegne del “Popolo della Libertà” che mi presenta come candidato alla guida del Governo.
Mi auguro di poter avere anche il Tuo voto per riuscire a vincere questa nuova, esaltante sfida nell’interesse di tutti gli italiani e della nostra bella Italia.

Grazie di cuore e un forte abbraccio.
Silvio Berlusconi

Il Popolo della Libertà nel Mondo
Via dell’Umiltà, 36 – 00187 Roma
Tel: +39 06 6731380 Fax: +39 06 6731269
http://www.popolodellalibertanelmondo.it/


[Leggi il documento]

Invia commento comment Commenti (56 inviato)

  • Inviato in data viviana, 09 Dicembre, 2014 20:42:31
    Perché Silvio non si arrende e si gode gli anni che gli restano con la "sua fidanzata", (che potrebbe essere sua nipote), i soldi e quant'altro senza rompere con la politica? Non può promettere chissà cosa, quando sa benissimo che siamo a questo punto per colpa sua. Io lo avevo anche votato, pensando che un imprenditore privato potesse cambiare le cose, ma forse alcune "poltrone" hanno un virus contro cui non esiste ancora un vaccino. Che lasci spazio ai giovani: male che vada attribuiremo all'inesperienza eventuali errori. Io ho più di 70 anni, ma ho fiducia nei miei figli e nei miei nipoti.
  • Inviato in data giuseppe, 18 Settembre, 2014 09:37:07
    i soliti catto-comunisti ed i grillini attaccano Berlusconi quando il disastro economico é stato fatto nel 1992, poi nel 1996-2001, e da dicembre 2011 fino ad oggi. I criminali Draghi,Prodi, Monti,Amato,Letta ed ora Renzi hanno ridotto l'Italia alla fame, ma i soliti noti ineiscono il solo Leader che ha cercato di proteggere l'Italia dalla bramosia di banche, Troika, e Germania,, sono traditori della Patria.
  • Inviato in data felice_b, 06 Aprile, 2013 16:43:35
    commovente... Le lacrime non finiscono mai. trova tutti i modi per far piangere ancora gli italiani.
  • Inviato in data Gianni, 17 Febbraio, 2013 17:18:04
    Vorrei tanto sapere cosa ha mai fatto il PDL per gli italiani nel mondo, e quali leggi ha approvato, o fatto approvare in questi ultimi anni!!! Nulla, assolutamente nulla, gli eletti nelle circoscrizioni estere del PDL, e devo dire anche delle altre compagini politiche, una volta eletti, non hanno fatto assolutamente NULLA, e ora ci richiedono il voto? A parte che ancora una volta il sistema di voto all'estero, si è rivelato problematico e con grandi possibilità di manipolazioni, non siamo tanto masochisti da farci ancora del male votando per chi si interessa solo per il proprio tornaconto.!!!!!
  • Inviato in data anna olmi, 28 Gennaio, 2012 19:06:46
    Sono veramente stupita di vedere che questo sito pubblica ancora un documento scritto da Berlusconi nel lontano 2008 ! Speravo di essermi liberata di colui che ha fatto sprofondare il nostro paese in una bolgia che è peggio di quelle descritte da Dante nell'Inferno.
  • Inviato in data Gerolamo de Palma, 19 Novembre, 2011 17:27:27
    Vedo con grande rammarico che chi non capisce nulla di strategia politica attacca il Presidente Berlusconi che ha veramente permesso a tutti di poter espreimere la propria personale opinione, a tutti quelli che parlano male di lui, o ne parleranno un caloroso abbraccio di solidarietà per la loro pochezza intellettiva e soprattutto per la loro grande incapacia di analizzare gli eventi tranne quelli quotidiani, mangiare dormire e ......
  • Inviato in data Alan, 29 Marzo, 2011 11:00:49
    Caro silvio ,sò bene di essere una goccia in mezzo al mare e che in questa vita mai avrò la fortuna di incontrarti ma se mai capitasse adesso hai il mio indirizzo..mi ritengo una persona intelligente ma con l'impossibilità di studiare premetto che ti ammiro e ti satimo tantissimo l,unica cosa che non capisco è come mai non ti sei accorto della ex legge che chi paga gli assegni in ritardo gli viene subito chiuso anche il conto ecc ecc e x questo sono in molti a chiudere attività e restare in mezzo ad una strada? sarei felice e onorato di parlare con te ..... ciao Silvi0
  • Inviato in data Virgilio Toniati, 16 Gennaio, 2010 08:25:52
    Lettera a Silvio Caro Silvio In ottobre dello scorso anno, ti ho inviato una lettera ufficiale da Presidente e portavoce dei pensionati italiani residenti in Brasile che, da 10 anni sono sottoposti a doppia imposizione fiscale grazie agli abbraca-dabbra di funzionari Inps e dell’Agenzia delle Entrate che si sono arrogati il diritto di andar contro la nostra Costituzione e contro le leggi dello Stato di cui sei il Presidente del Consiglio, a quella lettera non ho ricevuto risposta, nemmeno un cenno di riscontro… Abbiamo più volte cercato, attraverso Interrogazioni parlamentari prodotte da Deputati di diverse orientazioni politiche, di trovare una soluzione a questa vergognosa vicenda che vede coinvolte persone che hanno dedicato al lavoro tutta la loro vita dando, inoltre, un considerevole contributo alla crescita economica e sociale del nostro Paese. Per il solo fatto di essser residenti in Brasile, in Thailandia, in Lussemburgo e chissà in quanti altri Paesi, per mezzo di un vizio d’interpretazione di Accordi Internazionali sottoscritti dall’Italia con questi Paesi, da 10 anni a questa parte l’INPS in veste di sostituto d’imposta preleva, contro le leggi dello Stato, imposte sulle pensioni erogate dall’Ente a questi cittadini. Oltre al danno la beffa… La Costituzione prevede che possa esserci un solo prelievo fiscale su un unico cespite... In questo caso, grazie alla solerzia dei funzionari dell’Ente, ci si trova di fronte anche ad un prelievo incostituzionale a fronte del fatto che su queste pensioni grava in base agli Accordi Internazionali più sopra citati l’obbligo di dichiarazione e conseguente tassazione nel Paese di residenza del pensionato. Ricordo quanto da te sottoscritto nella lettera inviataci in occasione delle elezioni che si stavano approssimando dopo la caduta dell’ultimo governo Prodi. Voglio sperare che restituirai giustiza a cittadini che anche se lontani sono comunque italiani, gli stessi italiani che tu nel tuo scritto hai definito “primi ambasciatori dell’Italia nel mondo”. Certo che non vorrai mancare alla parola data, e ti adopererai per risolvere questa situazione, colgo l’occasione per inviarti a nome mio personale e di tutti i cittadini italiani del Mondo gli auguri per un 2010 giusto, sereno, nella pace e nella concordia. Virgilio Toniati Presidente di 65 nel Mondo
  • Inviato in data COSTANTINI COSTANZA, 08 Gennaio, 2010 14:49:14
    SIGNORI DEL PDL MI RACCOMANDO NON PRENDETE IN GIRO GLI EMIGRATI IN VENEZUELA CE\' LA SINISTRA NEL GOVERNO NON SI SA CHE COSA SUCCEDERA\'IL PASSAPORTO ITALIANO POTREBBE SALVARE CHI NON E\' D\'ACCORDO CON I ROSSI GRAZIE
  • Inviato in data Susanna, 21 Dicembre, 2009 07:22:01
    Grazie per i tagli, per gli abbruzzesi, per i tagli, alla scuola, per la casta giudiziaria, per i tagli sanitari, tutto fa brodo...come ci si arriva a fin di mese senza lavoro oppure precario, non dico niente della sua immagine!!!!come Capo di uno Stato Buone Feste, cerchi di farsi ispirare un po' meglio come "unto" che dice di essere. Giu' la sinistra, il governo agli intelligenti
  • Inviato in data Gennaro Di Lieto, 08 Agosto, 2009 13:00:30
    Leggendo gli ultimi commenti mi chiedo:dov'erano anni fa?A chi hanno votato ed i risultati sono quelli che adesso criticano.O hanno i paraocchi o sono in mala fede e non c'è niente da fare.
  • Inviato in data c. morabito., 06 Agosto, 2009 11:59:02
    siamo famosi e rispettati eccome;;;come puttanieri e pagliacci un po´di rispetto e serieta´per favore x chi lavora sodo o e´disoccupato a vita a causa dei nostri politicanti che se ne sbattono degli italiani in Italia figuriamoci all´estero vergogna caro Belusca calderoli ghedini e tutta la corte lecca culo del potente di turno.
  • Inviato in data RUI76, 13 Luglio, 2009 08:11:00
    risiedo all'estero e mi chiedo: perche' preoccuparsi tanto di chi non sta in patria se poi se ne sbatte altamente degli italiani? distinti saluti!
  • Inviato in data Benni, 24 Giugno, 2009 16:06:58
    Egr. Cav. Silvio Berlusconi, grazie al bel lavoro svolto (e complimenti davvero, alla sua età) l'immagine internazionale del nostro Paese è proprio sistemata, è riuscito a far parlare dell'Italia sui giornali di tutto il mondo. Grazie di cuore a tutto il Popolo delle Libertinità che ovunque lo sostiene.
  • Inviato in data giovanni, 09 Marzo, 2009 15:11:43
    bene,bravo sig, berlischino,che belle parolee per concludere ora ha fatto una proposta di legge cvhe permettera' a sua figlia berluschina di edificare 2000.000 di metri cubi di case in sardegna.bravo,bravo.3abfed6dvaffa.
  • Inviato in data gaetano vitrano, 19 Dicembre, 2008 10:52:31
    Egr. Cav. Silvio Berlusconi, nel ringraziarla del bel lavoro che il Governo Italiano sta facendo per gli Italiani d'Italia e per noi Italiani residenti all'estero colgo l'occasione per inviarle a lei e famiglia i nostri piu` sinceri auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Cordialmente Gaetano Vitrano Aif-presidente Associazione Italiani nelle Filippine
  • Inviato in data Simona Shair, 20 Novembre, 2008 21:11:57
    cerco sempre una ragione per la quale gli italiani continuano a credere nella politica...siete tutti uguali,una massa di incompetenti in grado di ...;in regola" i soldi di noi cittadini che lavoriamo con fatica,che ci guadagnamo il pane quotidiano..mentre se penso che voi siete li a fare la bella vita e a manovrarci come burattini mi viene il vomito.Non sono di sinistra,tanto meno di destra,mi piacerebbe l'utopica anarchia,e continuerò a disprezzare tutto il governo e i suoi organi...che continuano con la loro ipocrisìa vergognosa...ma che ne sapete voi dei problemi della gente???
  • Inviato in data Enrico, 14 Ottobre, 2008 07:52:22
    Davvero stupendo come, dopo aver mandato questa lettera "agli italiani nel mondo", il governo Berlusconi abbia tagliato del 30% i fondi per gli italiani all'estero!! Per la serie 'ora che li abbiamo usati e non ci servono più possiamo anche buttarli via'
  • Inviato in data Thomas Olivieri, 11 Giugno, 2008 20:11:47
    Nel libro "I Complici" di Lirio Abbate e Peter Gomez c'è scritto che La Loggia e Schifani avevano una società di brokeraggio chiamata Sicula Brokers insieme ad un capo mandamento di Villabate; non credo che gli autori siano stati querelati per diffamazione.
  • Inviato in data Marina Secco, 06 Maggio, 2008 07:27:21
    Al contrario, conosciamo bene la realta' della minoranza italiana in Romania ; faccio parte di una delle numerose associazioni di carita italiane che si occupa di una parte di questa minoranza; del resto se ne occupano le associazioni italiane di emigrazione, e voi non fatte altro che appropiarvi delle loro azioni ; e anche un'altra cosa, prendete i soldi del governo romeno per questa minoranza , pero nessuno sa cosa fatte con questi. di piu': Lei, (altro che votare con BERLUSCONI), era un giornalista del regime di Ceausescu, e come si sa, solo quelli "fidati" potevano eseguire la loro professione a quei tempi : come vedi, da noi i tempi sono cambiati ...
  • Inviato in data Gino, 05 Maggio, 2008 22:23:26
    Cara mia Marina Secco. Sei in un grave errore. L'Associazione degli italiani in Romania e la sola associazione riconosciuta in Romania. Il mensile di cui stai parlando rifflette anche la realta itaiana. Ti perdonimo, visto che non hai nente che fare con la nostra minoranza. Un fortissimo abbraccio.