Privacy Policy politicamentecorretto.com - IL MOMENTO POLITICO E’ TRAGICO

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

IL MOMENTO POLITICO E’ TRAGICO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

ASSISTEREMO AD UNO SCONTRO FRA LUPI IRRIDUCIBILI IN QUANTO INTERESSATI AI VANTAGGI CORRELATI   ALL’ UOMO POTENTE E LA DEMOCRAZIA DELLE PERSONE ONESTE !  MA VINCERANNO QUESTE ULTIME

A caldo, subito dopo l’esito positivo del referendum, ho espresso un mio pensiero ad un alto dirigente per l’Italia e l’America di una banca nazionale, ottantenne,  collega non certo come grado essendo stato il suo grado di molto superiore al mio, ma per l’appartenenza allo stesso istituto di credito. Mi sono così espresso, a caldo :

“Non festeggio per il risultato assai positivo dei referendum. Dico solo di sentirmi ripagato dopo 17 anni di interventi contro il berlusconismo, da sempre  da me considerato un castello di carte senza alcuna sostanza. Una cosa però voglio dire e sperare, e cioè che i berlusconisti  incomincino a ragionare con la propria testa,  (dato che finora la testa  si è rivelata quella che è stata) e non abbiano a soffrire troppo per non aver capito prima che stavano autosottraendo ed hanno sottratto  la vita a se stessi ed agli altri per lunghi 17 anni. 
Non vorrei essere nei panni del primo attore, il signor Berlusconi, il quale, da oggi sarà oggetto di un tormento infinito per tutta la vita. Uniamoci tutti per attenuargli questo tormento perdonandolo.  In questo, ci sarà anche …Indro Montanelli col quale ho condiviso da sempre le sue preoccupazioni, fino all’ultimo giorno della sua vita.
Purtroppo non sarà un divorzio, come l’ha definito Bersani, ma sarà' una lunga ed estenuante separazione in casa “
Infatti gli avvocati di lui (il premier) sono intenzionati a tirare in lungo il brodo, nella speranza che lei (la repubblica) accetti una convivenza forzata, per il bene dei figli (di lui)...” come  immagina un  altro collega, membro però di Innovatori Europei

Ho avuto, a giro di posta mail, la seguente risposta :

“”No, non lo si può perdonare. Vada al diavolo. Ha rovinato l'Italia e la testa di molti italiani per 17 anni, e non è finita. Venderà cara la pelle e dovremo soffrire ancora, finchè servitori come Paniz, Cicchitto, Stracquadanio, Brambilla, Santanchè, Fede, Bel Pietro e altri saranno in giro. Nuoceranno ancora.
Resta il risultato esaltante che non ci aspettavamo. Speriamo””

Io penso però che, il miracolo più grande per l’Italia sarebbe quello di non sentirlo più nominare: la Provvidenza farà poi il resto. Allontanandoci da lui,  per un soggetto della specie, ciò costituirebbe  già una pena, sicuramente più pesante di quella dei Tribunali. Penso anche che i suoi mezzi finanziari faranno una brutta fine perché, uno ad uno, i suoi accoliti finiranno per mollarlo ed anche le sue risorse finanziarie potrebbero subire un forte contraccolpo in quanto, a breve, troverà le porte chiuse ovunque.  Infatti, come dice un enciclica papale sul lavoro, ciascuno può avere successo, ma solo perché c’è….l’altro.

ARNALDO DE PORTI

Invia commento comment Commenti (4 inviato)

  • Inviato in data arnaldo de porti, 28 Settembre, 2013 08:56:28
    Il pezzo che...ripropongo al Direttore di Politicamentecorretto, scritto a giugno 2011, ha avuto circa 7.500 letture... c\'è stato chi mi ha rimproverato di dire ...cazzate. Era realistico e veritiero oppure no, dopo l'atteggiamento assunto dai berluscones ?
  • Inviato in data marco, 27 Aprile, 2013 13:29:48
    Lei ha mai fatto politica.... mi sembra di no perchè dice delle cazzate che non stanno da nessuna parte, Pd,PDL,LEGA,e tutto il resto son tutti uguali mirano tutti alle poltrone.....
  • Inviato in data giuseppe galvan, 11 Gennaio, 2013 07:49:14
    e dove stanno queste persone oneste e capaci? nel PD? Che cosa lo rende diverso dal PDL? una elle in meno? non e' stato il PD ad appoggiare monti? non sono stati anche i parlamentari del PD a non voler rinunciare ai loro privilegi? ma andatwe a farvi f....
  • Inviato in data franca, 11 Settembre, 2012 09:10:08
    sono un imprenditrice di 43 anni che lotta da tempo per cercare di andare avanti ,vogliamo dare la colpa di tutto quel che succede a Berlusconi non facciamo gli ipocriti la colpa e di una politica di magna magna da una vita .........