Privacy Policy politicamentecorretto.com - SACRIFICI

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

SACRIFICI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 


Ha ragione l'On. Antonio Di Pietro, quando disse che non si può chiedere più sacrifici ai nostri cittadini, quando a dare l'esempio a fare dei sacrifici debbono farlo la nostra classe politica, cominciando dalla Presidenza della Repubblica, fino alla Camera dei Deputati e al Senato, e forse, quando si parla di pensione, si dovrà modificare la pensione dei nostri Parlamentari, non si può andare in pensione dopo di cinque anni di legislatura, debbono andare dopo dei 35 anni minimo di contributo, così come tutti gli altri cittadini, insomma, condivido quella posizione dell'On. Antonio Di Pietro.
 
C'è bisogno di equità tra la nostra classe politica ed i cittadini, soltanto nel nostro Paese, la nostra classe politica va in pensione dopo 5 anni di contributi, quindi, dopo di una legislatura, mentre che, i cittadini debbono aspettare 35 anni di contributo per godere della pensione, e forse anché di più, perciò, è necessario che i nostri politici possano godere della pensione dopo i 35 anni di contributo, oppure all'età pensionabile, a partire da 70 anni.
 
Alberto Calle

Invia commento comment Commenti (3 inviato)

  • Inviato in data nicola, 22 Agosto, 2012 17:45:37
    mi vergogno di essere italiano emigrante
  • Inviato in data francesco villa, 05 Aprile, 2012 11:51:36
    La vita media dei lavoratori dipendenti maschi (operai e impiegati) iscritti all’INPS , è notevolmente inferiore ai 70 anni. Salta subito all’occhio che se l’età pensionabile è di 67 anni, ben che vada al lavoratore dipendente è di poterne usufruire solo per qualche anno !!! Il dato utilizzato dal governo e dai suoi sostenitori per far passare l'iniqua manovra, è quello dell'aspettativa di vita, che si attesta sui 80 anni: peccato che si riferisca agli ultimi nati, che potrebbero, in media, vivere sino al 2090 ! Un esempio concreto: per la generazione nata nel 1920, ipotizzando che i "superstiti" vivano sino ai 100 anni, la vita media dei maschi si attesta a 54 anni !!!.
  • Inviato in data Jorge Omar, 05 Ottobre, 2011 20:31:49
    Pasa lo mismo aca en la Argentina. Se le exige sacrificios al ciudadano que parece ser de "segunda" mientras los políticos son considerados gente de "primera". Para estos son todos los beneficios. Nuestros parlamentarios no trabajan, pero gana muy bien. Es una verguenza.-