Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il Principato Isola dei Cavalieri è uno Stato moderno, giuridicamente radicato, sostenuto da documenti inoppugnabili

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il Principato Isola dei Cavalieri è uno Stato moderno, giuridicamente radicato, sostenuto da documenti inoppugnabili

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Un progetto apparentemente troppo ambizioso, ma già in via di realizzazione, un sogno che diventa realtà, a cui partecipare con slancio ed entusiasmo. Questo in sintesi è il progetto Principato Isola dei Cavalieri.

Che cosa è il Principato Isola dei Cavalieri?  Uno Stato moderno, giuridicamente radicato, sostenuto da documenti inoppugnabili, agile nella burocrazia, chiaro negli obiettivi: sostenere ogni Persona in difficoltà dovunque si trovi, soprattutto nelle zone del mondo in cui fame e malattia sembrano farla da padrone.

Un apparato agile, fatto da persone competenti e mosse da ideali comuni, cittadini sparsi in tutto il mondo, soprattutto tra Stati Uniti d’America , Canada, Repubblica Dominicana , Francia ed Italia  : lo Stato Principato Isola dei Cavalieri è  la prova concreta che quando si lascia da parte il puro tornaconto personale e si fa spazio a valori nobili, l'impossibile diventa a portata di mano.

Per capire origini e progetto di questo Stato bisogna fare un passo indietro, nel 2001. L'Ordine del Sovrano Ordine Cavalleresco dei Cavalieri Ospitalieri Copti dà origine, davanti a rappresentanti legalmente riconosciuti dal Governo di St Kitts and Navis, (Stato del Commonwealth) allo Stato Sovrano “Principato Isola dei Cavalieri”, che assorbe in esso l’Ordine dei Cavalieri di Malta Copto-Cattolici. In virtù di questo assorbimento, il Principato Isola dei Cavalieri viene ad avere piena disponibilità della Chiesa della Resurrezione e delle pertinenze adiacenti situati a Brooklyn ( New York )  lungo la 14.a strada, tra la 6.a e la 7.a Avenue, territori che godono della piena extraterritorialità .

La parte giuridica costitutiva dello Stato altro non è se non un supporto attraverso il quale il Principato Isola dei Cavalieri opera concretamente a favore degli ultimi del mondo, sostenuto da azioni di beneficenza.

A capo di questo ambizioso progetto un gruppo di esperti giuristi, economisti, imprenditori e medici guidati da Sua Altezza Serenissima il Principe Costantino Dejala.

Nato a Tempio Pausania, in Sardegna, il 29 ottobre 1951, il Principe Dejala unisce spirito di imprenditorialità, competenza giuridica e capacità di leadership; questo straordinario mix ha fatto di lui, nel corso degli anni, un catalizzatore di energie positive: sono decine le persone (medici, imprenditori, educatori…) che hanno creduto nel suo progetto. Ne è prova la competenza con la quale già nel decennio scorso, venivano curati in Africa malati gravi; altre prove sono le attestazioni di Governi, per primo quello del Mali , e Istituzioni internazionali che gli hanno riconosciuto valori morali, competenza e solidità economica, firmando con lui e il Principato accordi pluriennali di collaborazione.

Costantino Dejala, come ogni persona carismatica, ha suscitato invidia e gelosia. Per questo è stato fatto oggetto di  attenzioni non proprio benevole e da certa stampa italiana poco esperta nella conoscenza del diritto internazionale, attenzioni dalle quali si è sempre difeso sotto tutti gli aspetti, mostrando sempre rettitudine di coscienza, chiarezza di obiettivi e linearità nell’operato. La sua posizione di Capo di stato è stata riconosciuta in Europa e in America, e tanto basta per lui ad andare avanti, senza curarsi di chi, per invidia o fini personalistici o ancora imperscrutabili interessi, vorrebbe bloccare il suo lavoro ed i suoi effetti positivi.

D’altra parte, i progetti verso cui intende spingersi, insieme ai suoi consiglieri e al suo staff, non ammettono distrazioni: il Principe  è infatti intento ad ampliare territorialmente lo Stato con la  cooperazione di  Stati terzi interessati  a ricevere  ospedali e scuole ed interventi per l’ istruzione superire nell’ambito dello sfruttamento delle risorse naturali in agricoltura estensiva lungo importanti corsi d’ acqua: una realtà per decine di bambini che potranno essere istruiti in maniera eccellente, per centinaia di persone che saranno curate con le migliori tecnologie oggi disponibili e per piccole popolazioni che potranno trarre dalla terra il necessario sostentamento alimentare che progressivamente renderebbe  improbabile la tendenza migratoria verso altri territori.

Una persona pronta a mettere il servizio al prossimo al centro del suo operato: questo è Sua Altezza Il Principe Costantino.E con Lui tanti altri condividono il grande progetto .

Per chi voglia approfondire la Storia del Principato, gli aspetti giuridici, i progetti umanitari e la possibilità di farne parte a pieno titolo, il sito www.isoladeicavalieriprincipato-gov.com/index.html offre ricchezza di particolari e curiosità degne di approfondimento nonché una importante informativa documentale della inoppugnabile situazione giuridico-legale dello Stato Principato “ Isola dei Cavalieri”.

M.D. 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)