Privacy Policy politicamentecorretto.com - Una Pasqua “bucata” per le strade del Vomero

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Una Pasqua “bucata” per le strade del Vomero

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

         “ Le condizioni delle carreggiate e dei marciapiedi della collina del Vomero peggiorano di giorno in giorno. Altre buche continuano ad aprirsi nelle principali strade del quartiere, buche che, con le piogge, trasformate in laghetti, senza che se ne possa valutare agevolmente la profondità, potrebbero anche diventare micidiali trappole per pedoni ed automobilisti. Da questo punto di vista quella che si presenta è una Pasqua “bucata” per le strade del popoloso quartiere “. A segnalare ancora una volta la gravità di questo stato di cose  è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che in questi giorni sta effettuando un vero e proprio censimento dei dissesti stradali, con tanto di documentazione fotografica.

 

 “ Continuamente ricevo segnalazioni di nuove buche e nuove voragini che si aprono sui marciapiedi e sulle carreggiate delle strade del Vomero – afferma Capodanno -. Disastrose le condizioni di diverse arterie. Le ultime segnalazioni, in ordine di tempo, riguardano dissesti sulla carreggiata di via Solimena “.

 

 

         “ Numerosi i passanti vittime dei dissesti sui marciapiedi – prosegue Capodanno -. Altrettanto folta la pattuglia degli automobilisti e, principalmente, dei motociclisti vittime di buche e voragini sulle carreggiate. I problemi generati alla colonna vertebrale dei napoletani potrebbero essere di notevole entità, per i i continui sbalzi determinati dalle precarie condizioni di tante strade “.

 

           

 

 

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)