Privacy Policy politicamentecorretto.com - Grazie al lavoro PD in commissione Bilancio, evitati tagli fissi ai Patronati. Legge di stabilità, Garavini (PD): “Risultato importante in favore dei Patronati

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Grazie al lavoro PD in commissione Bilancio, evitati tagli fissi ai Patronati. Legge di stabilità, Garavini (PD): “Risultato importante in favore dei Patronati

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

“Grazie al lavoro in commissione Bilancio siamo riusciti ad ottenere un risultato importante. Il taglio di 30 milioni a carico dei patronati per il 2013 è una pillola amara, ma siamo riusciti a limitarlo a un solo anno. Dal 2014 l’onere di 30 milioni è messo a carico del Ministero del Lavoro”. Lo dice Laura Garavini, commentando la nuova formulazione della disposizione sui patronati nella legge di stabilità, sulla quale la deputata eletta all’estero ha presentato numerosi emendamenti.

 

 

“Si riapre dunque la discussione sui patronati e sul loro insostituibile ruolo di protezione sociale. Sono un vero e proprio segretariato sociale”, ha aggiunto Laura Garavini. “Le risorse per il loro funzionamento vanno salvate, anche perché provengono dalla busta paga dei lavoratori e servono a dare un aiuto in questo momento di crisi”.

 

 

“Questo vale in particolare per l’estero”, ha concluso la deputata PD. “Dopo il pesante depotenziamento dei servizi consolari, i patronati sono rimasti l’unico riferimento sicuro per gli italiani in Europa, in particolare per quelli che hanno maggiore bisogno”.

 

 

Roma, 15 novembre 2012.

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data rosario cambiano, 15 Novembre, 2012 20:49:51
    A parte il fatto che sono i vostri Patronati che voi in vista delle prossime elezioni vi siete sossi.Ma il vostro responsabile Marino glielo ha spiegato che noi italiani all´estero paghiamo solo il tesseramento annuale e nessuna tassa per il mantenimento.Semmai sono soldi dei contribuenti italian e dei lavoartori italiani che mantengono sia quei patronati all´estero e sia quelli dell´estero.Ricorregga le sue parole:perché provengono dalla busta paga dei lavoratori