Privacy Policy politicamentecorretto.com - SCIOPERI, CORTEI ED AUSTERITA'

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

SCIOPERI, CORTEI ED AUSTERITA'

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 


Il 14 novembre, abbiamo osservato una grande convocazione dei sindacati in tutte le principali città d'Europa tra i quali, Madrid, Barcellona, Lisbona, Atene, ecc., proclamando lo sciopero e i cortei contro le misure d'austerità dell'Ue, al quale ne ha aderito il Vicepresidente vicario del Parlamento europeo Gianni Pittella, affermando che la situazione è drammatica e chiede investimenti per lo sviluppo e l'occupazione. Credo e ritengo necessario che la politica d'austerità debba iniziare dallo stesso Parlamento, per esempio, bisogna abolire una sede del Parlamento, si scelga una sola sede (Strasburgo o Bruxelles), così si risparmierebbe circa 180 milioni di euro l'anno che, costano le mensili trasferte per le riunioni in sessione plenaria da una sede all'altra, penso che si può avviare una campagna bipartisan chiedendone una sola sede al Parlamento Europeo, e ne sono fiducioso che il 74% dei deputati europei saranno d'accordo di avere una sola sede per il Legislativo europeo.
 
Se vogliamo fare una politica di austerità, si deve iniziare prima da casa.
 
Alberto Calle - Collaboratore di Sintesi Dialettica e Redattore di Politicamente Corretto ( Italia )

Invia commento comment Commenti (0 inviato)