Privacy Policy politicamentecorretto.com - Renzi e Berlusconi. Il fine giustifica i mezzi?

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Renzi e Berlusconi. Il fine giustifica i mezzi?

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 
Pur di fare le riforme è lecito parlare anche col diavolo, figuriamoci se  Matteo Renzi non avrebbe dovuto parlare con Silvio Berlusconi che diavolo non è. Questo, a un di presso, il pensiero di molti, riguardo all’incontro del sindaco con Berlusconi. E’ vero, per raggiungere un fine buono e assolutamente necessario, è lecito ricorrere ad un mezzo cattivo, purché non esistano altre vie percorribili. Così, nel caso, ad esempio, della legittima difesa, per salvare una vita umana (fine buono e necessario) è lecito uccidere (mezzo cattivo) l’ingiusto aggressore, purché per renderlo inoffensivo non esistano altre possibilità. Ora, nel caso del colloquio di Renzi con Berlusconi, occorre dimostrare non solo che il fine (le riforme) è assolutamente necessario, ma anche che non esisteva nessuna altra via percorribile per raggiungerlo, se non quella di parlare con Berlusconi.
Elisa Merlo

Invia commento comment Commenti (0 inviato)