Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il 30 novembre l’atteso evento “Ponte di pace e di amicizia Massafra-Gerusalemme”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il 30 novembre l’atteso evento “Ponte di pace e di amicizia Massafra-Gerusalemme”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 S’inaugura alle ore 11.00 di domenica, 30 novembre, nella piazzetta di Corso Roma 181, la manifestazione (gemellaggio) “Ponte di pace e di amicizia Massafra-Gerusalemme”. Interverranno: il sindaco Martino Tamburrano, il propositore, ideatore e realizzatore dell’evento Barbara Wojciechowska Bianco (professore emerito dell’Unisalento, membro dell’Academie de France), l’assessore alla Cultura Antonio Cerbino, il vescovo della Diocesi di Castellaneta S. E. Claudio Maniago, i consiglieri della Fondazione KKL Cesare Veneziani e Lorella Zarfati, il prof. ord. Guido Regina (rappresentante della Comunità ebraica pugliese), Silvia Godelli (assessore Mediterraneo, Turismo), Fabrizio Nardone (assessore all’Agricoltura), avv. Silvia Torselli (rappresentante Associazione ADEI), prof. Stefano Milda (dirigente scolastico), il Cav. GR. CR. Baldassare Cimmarusti (Preside della Sezione Taranto-Jonio dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme). Gli inni nazionali, israeliano ed italiano, daranno il via alla cerimonia. Sarà scoperta la targa proveniente da Gerusalemme: Ulivo delle colline di Gerusalemme donato dalla Fondazione KKL Italia Onlus e dal Comune di Gerusalemme alla Città di Massafra per “Un Ponte di Pace e di Amicizia”. La manifestazione avrà il sottofondo musicale coordinato da Barbara Miraglia. L’Associazione “Le Dissonanze” presenterà il canto “Shalom”.  Durante la cerimonia saranno consegnate, inviate dal ministro del turismo israeliano Uzi Landau, due pergamene con le quali nomina il sindaco di Massafra e la professoressa Wojciechowska “Ambasciatori della cultura israeliana in Italia”.

Il progetto è nato in seguito a contatti tra cittadini d’Israele che son venuti nella città di Massafra e che ne hanno riconosciuta la somiglianza, sotto l’aspetto paesaggistico ed urbanistico con la città di Gerusalemme, e cittadini di Massafra che, a loro volta, recandosi in Terra Santa hanno riportato la stessa impressione. Avendo confrontato i profili paesaggistici di Gerusalemme e Massafra, attraverso le fotografie, l’impressione è diventata evidenza. A queste si aggiungono ulteriori somiglianze architettoniche anche nella parte sotterranea delle due città, individuate dagli studiosi del territorio.

 

La manifestazione proseguirà nel pomeriggio, alle ore 16.00 presso la Sala S. Paolo (Chiesa del Sacro Cuore di Gesù) con un convegno e con uno speciale annullo filatelico a ricordo dell’evento. Il Convegno è intitolato “La presenza degli Ebrei in Italia”. Relazioni: “Il contributo dell’ebraismo alla costruzione dell’identità italiana” (prof.ssa Maria Rosaria Piccinni), “La presenza degli Ebrei a Taranto nel Medioevo” (prof. Antonio Fornaro), “Le epigrafi ebraiche di Taranto nel MARTA (prof.ssa Annamaria La Neve), “Gerusalemme tra speranze e realizzazione” (prof. ord. Guido Regina), “La presenza ebraica in Puglia” (dott. Giuseppe Cuscito), “Copisti Ebrei in terra d’Otranto nel ‘400” (prof. Fabrizio Lelli), “Le grandi scoperte degli Ebri nel campo umanistico, scientifico ed artistico nel ‘900” (prof.ssa Barbara Wojciechowska). Moderatore il prof. Carmine Carlucci.

A cura del Circolo filatelico “Antonio Rospo” dalle ore 16.00 alle 20.00, in occasione di questa manifestazione interculturale, funzionerà un ufficio postale temporaneo che apporrà su una cartolina a colori uno speciale annullo filatelico, creato dalla prof. Grazia Tagliente, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce. Descrizione del bozzetto: “Due comunità lontane geograficamente, possono essere unite da un ponte immaginario da attraversare insieme per giungere all’incontro tra persone. L’idea del bozzetto è centrata sul ponte federiciano di Massafra, che da una prospettiva di Pace, attraversa i territori del mondo per giungere fin nel cuore di Gerusalemme. A metà strada una stretta di mano suggella l’Amicizia tra genti lontane”.

La stessa autrice ha anche creato, in coppia con Antonio Rollo, la cartolina filatelica. “Quanto dista Gerusalemme da Massafra? Quali sono le coordinate geografiche? Con queste domande in testa (dicono i due autori), è nata la cartolina, intesa come la mappa su cui disegnare il ponte immaginario, espressione delle intenzioni di amicizia e di pace, tra le due comunità”.

 La cartolina è distribuita in omaggio e, con annullo filatelico, resterà nel tempo tra gli eventi più importanti della città di Massafra.

Con gli impiegati postali Antonio Fiorente e Rosaria Oliva, e con il referente filatelico Poste Italiane di Taranto e Lecce, Eleonora Giase, collaboreranno anche Nino Bellinvia e Francesco Rospo (rispettivamente presidente e vicepresidente del Circolo filatelico) e i soci Pietro Caragnano e Rocco Silvestri che esporranno cartoline di ieri e di oggi di Massafra. Sara presente anche  lo Specialista Commerciale Vendita Poste Italiane Salvatore Giardina

Nella foto la cartolina con l’annullo filatelico.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)