Privacy Policy politicamentecorretto.com - Vomero, via Luca Giordano: semafori da abolire

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Vomero, via Luca Giordano: semafori da abolire

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image


Vomero, via Luca Giordano: semafori da abolire

 

         Ancora una volta alla ribalta delle cronache i semafori posti al Vomero in via Stanzione all’altezza dell’incrocio con via Luca Giordano. “ Uno degli incroci più trafficati del popoloso quartiere da quando è entrato in vigore l’attuale dispositivo di traffico – sottolinea Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. E di conseguenza anche una delle zone con alti tassi di agenti inquinanti, con particolare riferimento alle polveri sottili, come sovente rilevato dalla centralina posta nei pressi “.

 

“ In questi giorni – afferma Capodanno - si può verificare, prove alla mano, un dato che, benché noto da tempo, non ha fino ad oggi prodotto l’attuazione delle soluzioni necessarie e più volte richieste quantomeno per ridurre l’inquinamento acustico generato dai clacson delle autovetture perennemente in fila “.

 

“ Difatti da alcuni giorni entrambi i semafori posti sul marciapiede sono spenti – continua Capodanno -. Di conseguenza non si sente suonare un clacson, mentre pedoni ed autovetture si autodisciplinano negli attraversamenti “.

 

“ In verità – puntualizza Capodanno – i quattro semafori posti in questo incrocio, compresi anche i due che si trovano sul lato opposto all’incrocio con via Pitloo, i quali avevano una loro specifica ed importante funzione prima che in via Luca Giordano venissero istituite le isole pedonali, oggi sono solo fonte di problemi con frequenti discussioni tra automobilisti e pedoni, che in qualche caso hanno anche rischiato di trasformarsi in violenti alterchi “.

 

            “ Infatti – spiega Capodanno – accade sovente che, quando si sblocca il traffico per le autovetture, il semaforo segna il verde per i pedoni e le auto passano comunque, approfittando del momento favorevole, senza dare a loro la precedenza mentre quando c’è il rosso per i pedoni ma le autovetture sono bloccate nel traffico, il transito pedonale avviene lo stesso. In sostanza questo incrocio, a seguito dell’entrata in vigore dell’attuale dispositivo di viabilità in zona, è più disciplinato dal buonsenso delle persone che dai semafori i quali ultimi, di conseguenza, appaiono del tutto inutili se non addirittura controproducenti “.

 

            “ Alla luce di quanto sopra – propone Capodanno – chiedo, ancora una volta, agli uffici competenti dell’amministrazione comunale partenopea di valutare, fatte le necessarie verifiche, l’opportunità di eliminare tutti i quattro semafori esistenti al suddetto incrocio, lasciando solo le strisce zebrate “.

 

            “ In questo modo – conclude Capodanno – si limiterebbe almeno l’inquinamento acustico al quale sono sottoposti tutta la giornata i commercianti ed i residenti della zona, evitando anche le discussioni ed i diverbi che si registrano quotidianamente tra automobilisti e pedoni e che potrebbero avere anche conseguenze peggiori “.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)

Altre notizie