Privacy Policy politicamentecorretto.com - VERBUMLANDIART PRESENTA PESARO ARTE&POESIA 2018, IV EDIZIONE

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

VERBUMLANDIART PRESENTA PESARO ARTE&POESIA 2018, IV EDIZIONE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

PESARO - Il 9 novembre alle 18:30, all'Alexander Museum Palace di Pesaro, verrà inaugurata dall’Associazione Verbumlandiart, presieduta da Regina Resta, la mostra “Pesaro Arte 2018” in collaborazione con il conte Alessandro Marcucci Pinoli. Siamo alla quarta edizione della manifestazione che, come sempre, si tiene nella cornice dell'Alexander Palace.

 

Dire “cornice” è, però, riduttivo in quanto la sede stessa è stata, più che a ragione, dichiarata “Opera non trasportabile” nel 2011. È sia un museo, sia un ristorante, sia un hotel, è quindi, sincreticamente, un'istallazione in cui vivere un'Esperienza artistica. Gli artisti vi espongono ma l'esposizione stessa, contestualizzata, diventa laboratorio per produrre ulteriori inferenze creative.

 

Quest'anno il tema centrale è l'Alba. Essa domina il paesaggio. Siamo sull'Adriatico, sulla costa di levante. Ogni giorno l'alba vi fiorisce regalando nuove tonalità al mare. Nelle opere di Giuseppe Zanda la luce assume tridimensionalità, è lei protagonista del quadro, è un filamento che diventa filtro al paesaggio stesso.

 

In Luca Zogno è il colore che definisce le forme che si impongono sull'osservatore nelle loro forza e plasticità. Il colore è anche il leitmotiv di Cristian Bellini, con una diversa accezione però, sperimentale. L'autore sperimenta, infatti, diverse correnti pittoriche in cui tende ad esprimere esclusivamente il suo estro e la curiosità del momento.

 

Per la pittrice Miriam Rizzo la tela diventa un bassorilievo di colori, di pieghe polimorfiche che diventano sfumature esse stesse. Yuleisy Cruz Lezcano gioca sui contrasti, esprime sulla tela la sua visione onirica: la realtà diventa surrealtà.

 

Astratto ma vivace è lo stile di Gabrio Vicentini: l'utilizzo della sabbia dona tridimensionalità e tonalità ai colori raramente viste in opere di artisti affini. Angelo Marini rappresenta una realtà senza tempo che vive nella dimensione del mito. Le figure sono forti, plastiche, eterne...

 

Seguirà la presentazione del libro “Ritrovarsi” di Raffaele Messina, Guida editore, da parte della scrittrice Annella Prisco. Il 10 novembre, nell’ambito della stessa manifestazione, ci sarà un reading poetico condotto dalla poetessa Annalena Cimino con i poeti Alfonso Ottamana, Augusta Tomassini, Lorenzo Scarponi, Marco Vescarelli, Michele Gentile, Raymonde Simone Ferrier, Riccardo Tiberi, Umberto Coro.

 

 

Federico Guiscardo


Invia commento comment Commenti (0 inviato)