Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

SICUREZZA: CIOCCHETTI, LOSGOMBERO CASTELFUSANO SOLO UNA VETRINA PER IL SINDACO, IL PROBLEMA NON E' RISOLTO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 


"Reputo che lo sgombero nella pineta di Castelfusano sia stato utilizzato dal Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, solo come vetrina per nascondere il vero problema "insicurezza" che vive la nostra città. Oggi nessun clandestino è stato trovato all'interno degli sporadici accampamenti". – e quanto dichiara il Segretario Regionale dell'Udc Luciano Ciocchetti -  "La situazione presente nella pineta era a conoscenza di tutti, e come promesso dal Sindaco, dopo il tragico evento verificatosi il 26 dicembre 2008, che ha visto perire una donna ed il suo piccolo bambino a causa di un incendio, doveva essere già risolta in maniera definitiva. Si torna a parlare in modo forte e deciso delle sorti della pineta del litorale di Roma proclamando uno sgombero lampo che vede intervenire ruspe e un'interforza formata da 20 poliziotti, 20 militari dell'Esercito, 15 del Corpo Forestale e 10 vigili urbani che mostrando come sempre il loro impegno trovandosi però ad intervenire su semi-abitazioni vuote in un territorio vasto come quello della pineta, che necessiterà di almeno una settimana per essere censito a dovere. Purtroppo, come nelle previsioni – aggiunge Ciocchetti – scarso è  il risultato. Insomma, ci troviamo ancora una volta con in mano un "pugno di mosche" – prosegue Ciocchetti - nessun fermo e solamente qualche piccola abitazione di fortuna abbattuta. Lontani da una soluzione definitiva – conclude Ciocchetti - dopo questa task-force più di effetto che di sostanza, si attendono sviluppi decisamente più ad ampio raggio e interventi molto più decisi e di forte efficacia, da parte del Sindaco di Roma, per porre fine, una volta per tutte, a questo scempio sociale, morale ed ecologico".

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)