Privacy Policy politicamentecorretto.com - IMMIGRATI; DI GIOVAN PAOLO(PD): MARONI FECE RINCHIUDERE DEI MINORI?

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

IMMIGRATI; DI GIOVAN PAOLO(PD): MARONI FECE RINCHIUDERE DEI MINORI?

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image


"Il 18 novembre scorso abbiamo depositato un esposto alla procura della Repubblica a firma di diversi parlamentari e di esponenti di associazioni per denunciare le gravissime violazioni che hanno portato all'illegittima detenzione di minori stranieri nel CIE della ex Base Loran e nel Cpsa a Lampedusa dove profughi di ogni età, anche minori e neonati sono stati trattenuti, in assenza di alcun provvedimento amministrativo e convalida giudiziaria, per diverse settimane in condizioni inumane e degradanti, nonché in violazione di precise disposizioni di legge, oltre che dell'art. 13 della Costituzione". Lo dichiara il senatore del PD Roberto Di Giovan Paolo.
Di Giovan Paolo, insieme ad altri parlamentari e al Comitato promotore della campagna "LasciateCIEntrare", ha promosso un incontro in Senato che si terrà domani,  mercoledì 18 aprile, alle 10.30, presso la sala del Direttivo del Gruppo PD a Palazzo Madama, per un approfondimento tecnico-giuridico sulle normative vigenti nei CIE e nei Centri Accoglienza Richiedenti Asilo. Sono previsti interventi di alcuni promotori della campagna, di avvocati, giuristi e rappresentanti della stampa. Seguirà alle 12 un incontro coi giornalisti sullo stato di avanzamento dell'esposto, presentato a novembre.
"All'epoca era Maroni il ministro degli Interni - prosegue Di Giovan Paolo - e sono accaduti fatti non degni di un Paese democratico. Per questo abbiamo chiesto alla Procura della Repubblica, accertate le violazioni, di punire i colpevoli, affinché non possa più accadere che degli esseri umani, a maggior ragione se minori, siano illegalmente privati della libertà personale e imprigionati - conclude Di Giovan Paolo - senza alcuna colpa in luoghi inadatti ed insicuri con ingiustificabile violazione dei loro diritti fondamentali".

Roma 17 aprile 2012

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)